Categoria: Cosa fare a Napoli

Un’oasi di street art a Napoli: Santa Fede Liberata

La nuova puntata di Napoli Street Art di oggi si apre all’interno del centro antico della città.

la street art di santa fede liberata

Nel cuore dei Decumani di Napoli da qualche anno negli spazi dell’ex oratorio di Santa Maria della Fede in Via Giovanni Pignatelli è stato creato il centro culturale Santa Fede Liberata, dopo decenni di abbandono ed incuria. L’area quasi nascosto tra i vicoli del centro storico è stata prima occupata e poi riconvertita da alcune associazioni locali, le quali hanno avviato un percorso culturale che ha trasformato un ex oratorio in un punto di aggregazioni aperto a tutto il quartiere.

street art
Biblioteca cittadina di Santa Fede Liberata

Una biblioteca pubblica, corsi di tango, musica, incontri, dibattiti, assemblee pubbliche, eventi di ogni tipo organizzati tutti insieme alla cittadinanza attiva del quartiere. Un luogo in cui tutte le generazioni possono confrontarsi e scegliere il modo migliore per stare insieme.

street art
Cortile di Santa Fede Liberata

Entriamo a Santa Fede Liberata per caso, da un portoncino nel vico dipinto da artisti di street art di fama internazionale come Hopn, Zolta, Cristina Portolano, Lume e Raro. Neanche il tempo di capire in che posto ci ritroviamo che subito riusciamo a sentirci a casa.

street art
Raro sulla facciata esterna di Santa Fede Liberata

Tanti piccoli tavoli sono disposti sotto al porticato dell’ex convento ed arriviamo nel bel mezzo di un torneo di carte tra anziani. Tra di loro c’è subito chi inizia a spiegarci il senso di Santa Fede Liberata e come anche attraverso laboratori e festival culturali, il centro è diventato un posto nuovo, un luogo in cui esserci ed condividere gioia ma anche riflessioni.

street art
Interno di Santa Fede Liberata

L’intero vicolo che porta al centro culturale, oggetto della nostra puntata di oggi di Napoli Street Art, è stato decorato durante l’ultima edizione dell’Oblà Fest, un festival dedicato all’illustrazione e all’artigianato.

street art
Lume

Santa Fede Liberata così come lo Scugnizzo Liberato e l’Opg Je so Pazzo di Napoli, è diventata così in pochissimi anni oltre ad un punto di aggregazione per il quartiere ma anche una tappa obbligatoria per un viaggio alla scoperta dell’arte urbana a Napoli.

street art
ZOlta

Sulla facciata esterna tanti sono i richiami alla condivisione e alla critica della nostra società, come il murale dell’illustratrice Cristina Portolano, in cui è rappresentato un volto intento ad guardare il suo Iphone, il simbolo del consumismo ed omologazione digitale.

street art
Cristina Portolano sulla facciata esterna di Santa Fede Liberata

Tappa obbligatoria per questa tour alla scoperta della street art di Santa Fede Liberata è dall’Antica Pasticceria Scaturchio,  dove potrete gustare uno degli ottimi caffè napoletani accompagnati da una dolce sfogliatella, comodamente seduti nella magnifica cornice di Piazza San Domenico Maggiore.

street art
Hopn

Ti sei perso le altre puntate di Napoli Street art? Clicca qui per rimediare!

 

1970 Rooms, un nuovo concept per viaggiare nel tempo a Napoli

1970 Rooms

Siete a Napoli per il weekend e siete stufi del solito hotel o B&B?

Travel Naples vi consiglia un nuovo affittacamere che vi proietterà direttamente negli anni 70!

Un viaggio nel tempo che con gusto ed originalità vi regalerà un soggiorno nella città partenopea strepitoso.

Parliamo di 1970 Rooms situato a Via San Giacomo 24, tra Piazza Municipio e Via Toledo, un punto strategico per visitare Napoli. Camere dotate di ogni confort ed interamente arredate in stile vintage anni 70’ con un giusto mix moderno.

 

Visto che non vi consigliamo mai cose a caso e dobbbiamo sempre provare prima del turista i servizi che proponiamo, abbiamo ascoltato uno dei fondatori della Throwback srl e di 1970 Rooms che ci ha spiegato come è nata l’idea di investire proprio in questo concept: “Throwback nasce da un’idea- ci spiega Marco Di Scala, uno dei quattro giovani fondatori della società- un nuovo concetto di turismo esperienziale. Abbiamo pensato che l’ospite oltre a viaggiare nel luogo, cioè in questo caso Napoli, ha anche la possibilità di viaggiare nel tempo. Creare un soggiorno nella città con un orizzonte temporale ben definito. La nostra idea è quella di creare strutture diffuse in tutta la città, dove il viaggiatore ha la possibilità di soggiornare nei vari decenni che hanno caratterizzato la sua vita: anni 60’, 70’, 80’, 90’.”

1970 Rooms

PERCHE’ 1970 ROOMS?

Gli anni 70’ sono stati gli anni del cambiamento in quasi tutti i campi artistici e sociali. Iniziare con questo decennio, rappresenta un punto d’incontro per le varie generazioni. Dal genitore nostalgico, all’adolescente curioso, alla coppia che con un giusto mix di design vuole tornare indietro nel tempo, come un tuffo nel passato.”

1970 rooms

CHI C’E’ DIETRO QUESTO PROGETTO?

Siamo quattro giovani ragazzi partenopei, gli amici di una vita. Abbiamo sempre vissuto con quell’idea di “avere una possibilità”, di “lavorando sodo si raggiungono gli obiettivi”. Per una realtà difficile come Napoli, alcuni di noi siamo emigrati, provando percorsi lontani e differenti da quello che si è più portati a fare. Circa un anno fa abbiamo deciso di metterci in gioco. La cosa più bella è vedere i viaggiatori contenti di aver soggiornato presso la nostra struttura. Il sorriso, il grazie ed il “torneremo a trovarvi”, è la nostra carica per fare sempre di meglio e crescere giorno dopo giorno.

Cosa aspettate a prenotare il vostro viaggio del tempo?

Torna la Napoli Photo Marathon, la maratona fotografica alla scoperta di Napoli

 

NAPOLI PHOTO MARATHON: II EDIZIONE DELLA MARATONA FOTOGRAFICA A PREMI

Dopo il successo della prima edizione del 2016, torna la Napoli Photo Marathon organizzata da Travel Naples.
Quest’anno la seconda edizione è ancor più ricca di premi e si terrà il 26 novembre dalle ore 10 in piazza del Gesù a Napoli.
La Napoli Photo Marathon è un’ iniziativa culturale volta a promuovere il territorio in un modo alternativo e creativo, ossia attraverso l’utilizzo della fotografia. Si tratta di una sorta di “caccia al tesoro”, in cui i partecipanti dovranno scovare e fotografare una serie di oggetti facilmente visibili tra le strade del centro storico. L’evento è completamente gratuito e gli interessati dovranno iscriversi al sito www.napoliphotomarathon.com e leggere il regolamento della maratona.
Lo staff di TravelNaples.it metterà a disposizione ai migliori partecipanti diverse tipologie di premi : quello del più veloce, della giuria tecnica, dei due sponsor e due vincitori che veranno scelti dagli utenti sui principali social network (Facebook ed Instagram)
A seguire ci sarà una mostra fotografica che sarà inaugurata il 16 dicembre dalle ore 18 al Neapolitan Trips in via dei Fiorentini 10 a Napoli. Durante la serata si terrà la premiazione dei vincitori e la consegna dei premi. L’evento è ad ingresso gratuito .

L’evento è organizzato con il patrocinio dell’Assessorato ai Giovani, Creatività ed Innovazione del Comune di Napoli ed in sinergia con diverse realtà napoletane come Kayak Napoli, Foto EmaNeapolitan Trips, Associazione Loro di Napoli, il parco avventura Funimondo e Storie di Napoli.

Eventi a Napoli nel mese di Ottobre

Qui di seguito vi segnaliamo tutti i più interessanti e divertenti eventi del mese di Ottobre.

Tra i vari eventi a Napoli, come prima cosa vi ricordiamo che domenica 1 ottobre, come ogni prima domenica del mese, l’iniziativa Domenica al Museo vi permetterà di visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali statali di Napoli, i quali rimarranno aperti come ormai da tradizione.

Sabato 30 settembre e domenica 1° ottobre si terranno due splendidi eventi che fanno parte della manifestazione Giostra dei Sedili, una sorta di rievocazione storica che si terrà in abiti d’epoca e con giochi a cavallo, in puro stile medievale. Domenica mattina l’evento si terrà presso il Bosco di Capodimonte, e sarà scandito da tanti giochi d’arma a cavallo, dame in abiti tradizionali, splendidi cavalli e arcieri coraggiosi. Una manifestazione gratuita e aperta a tutti, il cui scopo è quello di rievocare le attività e le usanze dei nobili Cavalieri dei Sette sedili di Napoli, difensori della città e protettori delle sue mura.

eventi a napoli

Tra gli altri eventi a Napoli nel mese di ottobre, è nostra premura segnalare un concerto a scopo benefico che si terrà il 2 ottobre, alle ore 21,00 al teatro Augusteo, e che vedrà come ospiti d’onore Peppe Barra e Renzo Arbore.

I guadagni della serata saranno devoluti all’AIL – Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma, con lo scopo di favorire la ricerca nei centri di ematologia di Napoli e provincia e sostenere le attività assistenziali a favore dei pazienti ematologici, con la speranza di rendere tali malattie curabili.

Spostandoci in ambito “food”, per la gioia dei palati più golosi segnaliamo che torna, dopo il successo della scorsa edizione, il “Festival della Cucina Mediterranea e non solo”; cornice dell’evento sarà Città della Scienza, all’interno della quale, per tre giorni, sarà possibile gustare piatti esotici provenienti da ogni paese mediterraneo, senza dimenticare i sapori della nostra terra e presenti sul territorio campano. Saranno creati, inoltre, dei percorsi didattici che permetteranno di scoprire tradizioni e culture delle varie nazioni, attraverso i gusti e i profumi dei loro cibi più tipici.
Non solo cibo, ovviamente, ma anche tanta musica e spettacoli!

Oltre gli eventi che ci cominceranno durante il mese di ottobre, vi ricordiamo che sta per concludersi l’iniziativa Pompei di Notte, la quale partecipa al progetto di valorizzazione 2017 del MIBACT, attraverso l’apertura dei suoi siti nelle serate dei week-end:

orario 20,30 – 23,00 (chiusura biglietterie 22,30)

costo itinerario proposto: 2 €.

Salva

Salva

I migliori eventi a Napoli nel mese di luglio

eventi a napoli

Un mese di luglio ricco di iniziative e manifestazioni: vediamo tutti gli eventi a Napoli nelle prossime settimane!

Ecco di seguito, i migliori eventi a Napoli che ci teniamo a segnalarvi.

La splendida mostra “Picasso e Napoli. Parade“, cominciata l’8 aprile ed allestita in due diverse sedi (al Museo di Capodimonte e all’Antiquarium di Pompei) è un omaggio al celebre pittore spagnolo ed è stata realizzata proprio in occasione del centenario del suo viaggio in Italia. Della durata di 4 mesi, l’esposizione si concluderà il 10 luglio, proprio con lo scopo di omaggiare il breve periodo di soggiorno trascorso dal pittore nel nostro paese.

Dal Centre Georges Pompidou di Parigi arriverà il sipario “Parade”, della lunghezza di 17 metri ed alto 10 metri, il quale sarà esposto nel Salone delle Feste.

Ad accompagnare l’opera, inoltre, ci sarà un’ampia selezione di lavori di Picasso, tra i quali i bozzetti per il balletto Pulcinella, accompagnati da alcune marionette e pupi della maschera napoletana dalla collezione Fundación Almine y Bernard Ruiz-Picasso para el Arte.

Come ogni anno ritorna l’appuntamento con la rassegna musicale Pozzuoli Jazz Festival (conosciuto anche come Festival dei Campi Flegrei), la quale accompagnerà le calde serate estive con intensi concerti che si svolgeranno in suggestive location archeologiche dell’area flegrea. Dall’1 al 15 luglio 2017, infatti, si darà il via ai vari appuntamenti in luoghi come il Tempio di Nettuno o il Parco Archeologico di Cuma.

Ci teniamo a segnalare una splendida novità annunciata dal Ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, riguardante l’apertura notturna degli Scavi Archeologici di Pompei e del Parco Archeologico di Ercolano.

A partire da questa estate, quindi, potremo immergerci nella magica atmosfera notturna del favolosi siti archeologici, resi ancora più suggestivo dallo speciale sistema di illuminazione che renderà le visite indimenticabili.

Ogni venerdi dalle ore 18.30 in poi lo spettacolo è assicurato!

eventi a napoli

Tra i migliori eventi a Napoli, come ogni anno, vi ricordiamo di seguire gli ultimi appuntamenti del Napoli Teatro Festival, cominciato il 5 giugno e che terminerà il 10 luglio; organizzato dalla Fondazione Campania dei Festival, l’iniziativa vi permetterà di viaggiare tra le culture teatrali dell’Italia e del mondo e, ovviamente, di Napoli.

 

eventi a napoli

 

Durante il festival verranno proposti numerosissimi titoli, suddivisi in dieci sezioni: Spettacoli internazionali, Spettacoli Italiani, Danza, Musica, Cinema, Letteratura, Mostre e tanto altro.

Segnaliamo anche che, fino al 6 agosto 2017 potrete godere della rassegna Brividi d’estate, presso l‘Orto Botanico di Napoli.

Gli spettacoli avranno luogo di sera, in modo da poter godere della frizzantina aria notturna, in una platea immersa nel verde e accompagnati dalle rappresentazioni delle storie tratte dai libri che abbiamo amato di più, omaggio ai grandi autori come Omero, Leopardi o il più attuale Erri De Luca.

Mentre ai Magazzini Fotografici continua la mostra dedicata a Laura Pannack fino al 24 settembre negli spazi organizzati di Vico San Giovanni in Porta, 32.

Laura Pannack è una fotografa riconosciuta a livello internazionale la cui ricerca combina la passione per la psicologia alla fotografia. La sua ricerca fotografica si dirige soprattutto verso una continua esplorazione della complessa relazione tra il soggetto ed il fotografo.

I suoi lavori sono stati esposti in importanti festival e spazi museali, in Europa e nel Regno Unito. Per citarne alcuni: National Portrait Gallery, House of Parliament, Somerset House e Royal Festival Hall a Londra.

 

Insomma come sempre, tanti appuntamenti da non perdere!

Salva

Salva

Tour al Buio al centro storico di Napoli

tour al buio

 

 

Travel Naples organizza il primo Tour al Buio tra le mura della città di Napoli per domenica 18 giugno alle ore 10.30. Un itinerario inconsueto che sarà tutto da scoprire durante la mattinata insieme con una location segreta.

CHE COS’È UN TOUR AL BUIO?
Il Tour al buio è una passeggiata in una delle zone della città di Napoli. I partencipanti non conoscono l’itinerario che andranno a fare, soltanto il giorno del tour avranno la possibilità di scegliere fra più zone della città,  quella che andranno a visitare. Ma come faranno a scoprire quale sarà il tour?  Il giorno dell’iniziativa i partecipanti saranno chiamati a svolgere alcune simpatiche prove, che li aiuteranno a scoprire quale sarà l’itinerario misterioso.
Una “Napoli sott’ e’ ngopp” inconsueta e non battuta dal turismo di massa, in cui a raccontare storie e misteri saranno proprio i luoghi scelti per il Tour al Buio.
Il tour al buio è aperto a chiunque sia appassionato di  arte e cultura. Non vi è  costo d’ iscrizione.

DOVE?
La location è ancora segreta ma il punto d’incontro per tutti i partecipanti è l’uscita della fermata della linea 1 di Toledo. Il tour avrà luogo in un perimetro ben defnito, che sarà riportato sulle cartine  consegnate ai partecipanti. Sarà  comunque all’ interno del Centro Storico.

QUANDO?
Il 18 giugno alle ore 10.30 con partenza prevista per le 11 e ritorno per le 13 al punto d’incontro.

COME PARTECIPARE?
Il tour al buio è gratuito e le prenotazioni sono aperte fino al 16 giugno.
Per info e prenotazioni ueue@travelnaples.it oppure al 3392046279- 3392357280

Il tour al buio è un evento organizzato in occasione della rassegna “Giugno Giovani promossa dall’Assessorato ai Giovani, alla Creatività e all’Innovazione del Comune di Napoli.

Travelnaples.it è portale multilingue sulla città di Napoli, website dedicato a tutti i viaggiatori in cerca di un nuovo luogo da visitare. Grazie ai nostri itinerari in formato Epub è possibile programmare al meglio la tua esperienza nella città di Napoli direttamente dallo smartphone o dal tablet, scaricabili gratuitamente in qualsiasi momento. Eventi, specialità gastronomiche , itinerari, monumenti, festività il meglio che la città di Napoli ha da offrire su www.travelnaples.it/en.

Salva

Eventi a Napoli nel mese di maggio

Aria di primavera, aria di divertimento, e profumo di tanti nuovi eventi a Napoli!

Appuntamento immancabile, tra i vari eventi a Napoli di maggio, quello di Domenica al Museo, con ingresso gratuito in musei, gallerie, siti archeologici, parchi e giardini monumentali statali di tutta Italia; un’iniziativa fortemente voluta ed approvata dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

Il 6 maggio, nel quartiere Sanità, si svolgerà la Notte Bianca, un evento musicale che prevede la partecipazione di svariati artisti quali Zulù dei 99 Posse, Jovine e il noto dj napoletano Tony Mr.Time Ponticiello.

La kermesse, ideata qualche anno fa, vanta il supporto di Alessandro Siani che ne è, infatti, il direttore artistico, impegnandosi molto intensamente per la rivalutazione del quartiere; presenti, lungo le strade, numerosi artisti di strada del collettivo Cracking Art.

Come ogni anno, torna Maggio dei Monumenti, il quale propone un programma ricco di eventi che animeranno la città partenopea.

Quest’anno l’iniziativa si terrà dal 28 aprile al 4 giugno 2017 e sarà interamente dedicata a Totò, per commemorare i cinquant’anni che sono trascorsi dalla sua morte. L’evento, chiamato per l’appunto ”O’ Maggio a Toto”, propone un vasto programma di eventi, finalmente reso noto dal Comune di Napoli.

 

eventi a napoli

 

Da non dimenticare l’evento, sempre parte di Maggio dei Monumenti, Mostra Totò Genio, che si terrà dal 13 aprile al 9 luglio 2017 presso Palazzo Reale, Museo Civico di Castel Nuovo ed il Convento di San Domenico Maggiore.

Passiamo al cibo! Da venerdì 5 a domenica 7 Maggio 2017, in Piazza Garibaldi a Napoli tornerà l’International Street Food Napoli, un apprezzato evento ad ingresso gratuito, che prevede la partecipazione di numerosi cuochi italiani e non, i quali proporranno piatti tipici dei loro paesi d’origine, pronti a far venire l’acquolina ai numerosi partecipanti.

Ci teniamo a segnalarvi, tra gli altri eventi nella nostra Napoli, il primo Sky Arte Festival , il quale si svolgerà in tante location diverse della città (dal 5 al 7 maggio 2017) con un programma davvero pieno di eventi, spettacoli, concerti ed incontri.

La sede centrale della rassegna sarà Villa Pignatelli, anche se gli eventi si svolgeranno a Palazzo Zevallos Stigliano, nel Rione Sanità, al Museo Madre e sul lungomare Caracciolo.

Tra gli ospiti Erri De Luca e Vinicio Capossela, il quale prenderà parte ad un concerto nel Rione Sanità.

Salva

Salva

Salva

Eventi a Napoli nel mese di marzo

Arriva finalmente la primavera… ed arriva la carrellata di eventi a Napoli nel mese di marzo!

Segnaliamo, ovviamente, la DomenicalMuseo il 5 marzo, giornata in cui tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente grazie al decreto Franceschini, il quale stabilisce che ogni prima domenica del mese non si pagherà il biglietto per visitare musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato.

Dal 4 marzo al 5 novembre 2017, presso la Riserva Naturale degli Astroni (oasi WWF campana molto importante) ci sarà la mostra “Dinosauri in Carne e ossa”, un’iniziativa a tema preistorico ormai nota in tutta Italia, la quale è finalmente arrivata nella nostra città: ben 6 km di percorso nella natura, con circa 40 esemplari di dinosauri ricostruiti nei minimi dettagli e con particolari sorprendenti.

eventi a napoli

Tra i numerosi eventi a Napoli in ambito teatrale, dal 5 al 12 marzo sarà in scena Cenerentola al Teatro San Carlo di Napoli, il notissimo balletto classico, danzato sulle celebri musiche di Sergei Prokofiev.

La stagione del grande balletto al San Carlo prevede, in programmazione, la messa in scena di questo splendido cult della musica classica, un’opera che venne rappresentata per la prima volta al Teatro Bolshoi di Mosca, più di settanta anni fa.

Sempre in campo musicale, per non dimenticare uno dei migliori artisti della nostra città, il 18 marzo 2017 si svolgerà il concerto “Je sto vicino a te”, per ricordare e festeggiare quello che sarebbe stato il 62esimo compleanno dell’immenso Pino Daniele.

L’evento sarà organizzato dal fratello Nello, ed in compagnia dei numerosi amici del cantante, i quali riprodurranno suoi brani, provando a ricreare la magica atmosfera che solo Pino e la sua musica sapevano dare.

eventi a napoli

Spostandoci in ambito food, segnaliamo un’iniziativa patrocinata dal Comune di Napoli, che fino al 5 marzo animerà via Luca Giordano al Vomero. Stiamo parlando di “Sicilia Viva in Festa”, un enorme villaggio che con i suoi 30 stands, sarà aperto dalle ore 10 alle ore 20. I vari artisti di strada che, nei giorni della fiera, regaleranno ai visitatori momenti di tipica cultura siciliana, prepareranno prelibatezze che andranno dai formaggi (caciocavallo, maiorchino, ericino, piacentino e fiore sicano), agli arancini di riso, al pane cotto in forno a legna. E, ancora, ci saranno i salumi, le arance, i limoni e i vini come il Nero d’Avola ed il Passito di Pantelleria, il Marsala. Ovviamente sarà ricca anche la zona dedicata ai dolciumi, con la cassata, la frutta martorana a base di zucchero e farina di mandorle, i cuddureddi, dolcetti al ripieno di miele o di ricotta o di frutta candita.

Insomma, sarà davvero un evento “gustoso” e da non perdere!

Salva

Salva

Eventi a Napoli del mese di Febbraio

Diamo finalmente il benvenuto a Febbraio e scopriamo insieme tutti gli eventi a Napoli nelle prossime settimane.

Come ogni mese, diamo invece il “bentornato” ad uno degli appuntamenti mensili tra i più attesi a Napoli: #DomenicalMuseo.

Il 5 febbraio 2017, saranno gratis gli ingressi per tutti i monumenti, i palazzi, le chiese, i siti archeologici, i parchi, i giardini monumentali e, naturalmente, i musei di proprietà dello Stato.

eventi a napoli

Rimanendo in ambito artistico, vi segnaliamo che il Museo Nazionale di Capodimonte ha annunciato le date dell’esposizione speciale che vedrà protagonisti due splendidi dipinti di Van Gogh, rubati molti anni fa e poi ritrovati dalla Guardia di Finanza nel settembre 2016, in una villa a Castellammare di Stabia

I due quadri protagonisti dell’evento, “La spiaggia di Scheveningen” e “La chiesa di Nuenen”, resteranno esposti al museo di Napoli per tre settimane, per poi ritornare al Museo Van Gogh di Amsterdam.

A grande richiesta, ritorna un’iniziativa molto apprezzata da turisti e cittadini napoletani: stiamo parlando delle visite serali del venerdì all’interno delle Catacombe di San Gennaro, un suggestivo evento che prevede, oltre alla visita guidata tra arcosoli, mosaici ed affreschi, anche una parentesi che avrà come protagonista il cibo; l’evento, dal nome AperiVisita, prevede anche una degustazione di birra fresca accompagnata da vari assaggi del tipico calzone napoletano, specialità della pizzeria Ciro Oliva – da Concettina ai Tre Santi.

In via del tutto eccezionale, venerdì 3 febbraio 2017 ci saranno due appuntamenti: il primo alle ore 20.00 e l’altro alle ore 21:00 (prenotazione obbligatoria, fino ad esaurimento posti disponibili).

Non dimentichiamo che Febbraio è il mese del Carnevale!

E come potremmo mai dimenticare, tra gli eventi a Napoli di febbraio, l’ormai famosissimo Carnevale di Saviano, un appuntamento che negli ultimi anni è diventato una piacevole tradizione carnevalesca napoletana; le sfilate dei maestosi e colorati carri allegorici, la festa, la musica e le numerose maschere vi aspettano nei giorni di domenica 19, domenica 26 e martedì 28 febbraio.

Vi consigliamo di non perderle!

Salva

Salva

Christmas in Naples: le tradizioni natalizie dei napoletani

Christmas in Naples: le tradizioni natalizie dei napoletani

Ci sono alcune tradizioni natalizie dei napoletani che si tramandano di generazione in generazione che possono essere spiegate in pochi e semplici gesti in alcuni luoghi importanti di Napoli che negli anni sono diventati veri e propri rituali.

Scopriamo insieme le più significative:

LETTERA A BABBO NATALE SULL’ALBERO

Qualcuno crede che soltanto i bambini siano incantati dal fascino del Natale e delle figure mitologiche come la Befana o Babbo Natale, invece a Napoli anche tanti adulti nel periodo natalizio si lasciano trasportare dalla tradizione..e dalla speranza.

Ogni anno all’interno della Galleria Umberto nella centrale Via Toledo, viene allestito un enorme albero di Natale dove i partenopei possono scrivere su un pezzetto di carta i propri desideri per l’anno nuovo. Una sorta di letterina di Babbo Natale per grandi e piccini che è diventata ormai una tradizione anche nella stazione centrale di Napoli Garibaldi. Molti scrivono piccole frasi, altri si dilungano con i desideri ed i doni, mentre altri si lasciano prendere dal gioco e dall’ironia. Nella corsa ai regali dell’ultimo minuto o nel prendere il treno per tornare a casa, fermatevi un attimo a leggere queste piccole storie quotidiane che rappresentano il Natale nella sua caratteristica fondamentale: la speranza.

tradizioni natalizie dei napoletani

PIZZA FRITTA (24 DICEMBRE)

In previsione di un cenone della vigilia di Natale sempre molto abbondante, i napoletani si sono inventati un’altra tradizione “light” (per così dire) per il pranzo del 24 dicembre: ovvero la pizza fritta. Una tradizione facile, veloce e che non intacca la preparazione della cena natalizia, la pizza fritta a Napoli è un’istituzione! Ripiena o al forno, con il pomodoro o la ricotta ed i cigoli, puoi trovarla in numerose friggitorie o bar disseminati al centro storico. Tra gli ultimi regali e gli acquisti per la cena, una passeggiate in città è d’obbligo: la nostra proposta è quella di mangiare la pizza fritta a Piazza Plebiscito, seduti sugli scalini, osservando il passeggio di persone che appariranno minuscole di fronte alla grandezza della piazza. Lì vicino c’è la Friggitoria di Zia Esterina, tra le migliori pizze fritte di Napoli! Non lasciatevi spaventare dalla fila chilometrica, è scorrevole e ne vale davvero la pena!Oppure nelle vicinanze della stazione centrale c’è anche La Masardona, un’antica pizzeria specializzata in pizze fritte e Battilocchi, con una pasta leggera e gustosa al tempo stesso!

Tradizioni natalizie dei napoletani

PESCE A PORTA NOLANA (30 DICEMBRE)

Il mercato del pesce di Porta Nolana (adiacente a piazza Garibaldi) o più comunemente quello di “n’gopp e’ mur” è uno dei luoghi più folkloristici di Napoli ed anche il più interculturale, poiché proprio in questo quartiere sono presenti molte comunità straniere. Comprare il pesce nella notte del 30 e del 24 dicembre è una delle tradizioni natalizie dei napoletani ormai secolare,  lasciata tutta alla componente maschile delle famiglie. Infatti dalle prime ore del pomeriggio questa zona inizia ad affollarsi di uomini di tutte le età in cerca del capitone o del baccalà più fresco della giornata. La scelta del pesce migliore è una fase essenziale di tutti i cenoni che si rispettino a Napoli ed il mercato ittico di Porta Nolana è da sempre sinonimo di qualità e prezzo indiscutibili. Il mercato è aperto tutti i giorni di mattina e durante il periodo natalizio anche di pomeriggio e resta uno dei luoghi più intriganti e caratteristici di tutta la città. Anche se il pesce per il cenone l’ha già comprato qualcun’altro, non perdete l’occasione di perdervi nelle trattative sempre molto colorite dei pescivendoli napoletani!

tradizioni natalizie dei napoletani

BEFANA NEL CARMINE (5 GENNAIO)

Piazza del Carmine è una delle piazze più antiche e belle della città, molto amata dai cittadini napoletani e poco visitata dai turisti. Fino agli anni 70 questa zona insieme a Piazza Mercato era il vero centro commerciale della città: l’area già in età borbonica era il luogo dove arriva la merce dal porto e dove i commercianti scambiavano ed acquistavano cibo, spezie ecc. Con il tempo questa piazza è diventata il teatro di due eventi molto cari ai napoletani: l’incendio del Campanile del Carmine Maggiore e la vigilia dell’Epifania. Ogni 5 gennaio infatti, l’enorme piazza si trasforma in un mercatino di dolci, caramelle, leccornie e giocattoli per i più piccoli con tanti stand e bancarelle per tutta la notte. Le famiglie partenopee, per tradizione ogni 5 gennaio si recano in Piazza del Carmine per riempire le famose calze della Befana ed acquistare gli ultimi giocattoli per i propri figli e per tutta la notte si respira una delle atmosfere più belle di tutto il periodo natalizio.

tradizioni natalizie dei napoletani

EPIFANIA IN PIAZZA PLEBISCITO (6 GENNAIO)

Dopo la nottata per il mercatino di Piazza del Carmine dove abbiamo acquistato ed assaggiato dolci di tutti i tipi, non ci resta che passare questo ultimo giorno di festa in Piazza Plebiscito a Napoli. Perchè direte voi? La vera festa dell’Epifania o più comunemente della Befana è quella dei bambini ma che oggi fa felici anche quelli ormai già un po’ più grandi, ed in questa piazza che ogni anno il Comune organizza una festa con piccole befane, animazione e giochi per i più piccoli dalla mattina fino alle 13. Per l’occasione i vigili del fuoco di Napoli si travestono da Befana e lanciano caramelle , coriandoli e dolciumi per i bambini e sono previsti molti spettacoli musicali fino al lungomare. Per ogni napoletano che si rispetti l’Epifania diventa il giorno ideale per una bella passeggiata in centro o sul lungomare, sia per continuare a festeggiare che per provare a smaltire (almeno in parte) tutti i chili presi durante le feste.

Piazza Plebiscito

E a voi quale tra le tradizioni natalizie dei napoletani vi è piaciuta di più?

Salva

Salva

Per garantire un migliore funzionamento del sito, utilizziamo cookie di terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi