Napoli street art: Maradona e lo scugnizzo liberato

Napoli street art: Maradona e lo scugnizzo liberato

Street Art a Napoli

Maradona e lo Scugnizzo Liberato

La terza tappa di Napoli street art con Maradona e lo scugnizzo liberato

La terza tappa del nostro viaggio attraverso la street art napoletana è tra le più difficili ma al tempo stesso più affascinanti di tutta la città.

Nell’ultima tappa avevamo visitato i Decumani.

street art napoli
Murales di Maradona ai Quartieri Spagnoli

Questa volta partiremo dalla stazione della metropolitana della linea 1 di Toledo, considerata la più bella metropolitana d’Europa, da lì seguiremo le indicazioni per una delle primissime opere di street art a Napoli e forse anche la più amata dai cittadini. Sto parlando del murales dedicato alla figura di Diego Armando Maradona ai Quartieri Spagnoli in Emanuele De Deo, recentemente restaurato dall’artista Salvatore Iodice. L’enorme facciata dedicata al calciatore argentino fu realizzata nel 1990 ed il tempo e gli agenti atmosferici avevano sbiadito i contorni ed i colori. Dopo aver ammirato uno dei simboli più cari ai napoletani, seguiamo nuovamente le indicazioni con su scritto “Panorama”, si perchè dai Quartieri Spagnoli ( leggi anche l’itinerario di Napoli Centro) è possibile risalire la città attraverso delle scale abbellite dagli artisti Cyop & Kaf fino ad arrivare al corso V.Emanuele dove possiamo perderci in uno dei panorami più suggestivi dall’alto: il Vesuvio, il centro storico ed il porto di Napoli sanno regalare in ogni momento della giornata emozioni indimenticabili, con uno sfondo particolare cioè quello della street art.

street art napoli
Panorama dalle scale dei Quartieri Spagnoli

Dai Quartieri allo Scugnizzo Liberato

Scendendo le scale possiamo ritornare sulla centrale Via Toledo fino ad arrivare a Piazza  Dante dove i vicoli ci porteranno in un luogo unico al mondo.
Di fronte alla centralissima piazza dedicata a Dante Alighieri c’è una piccola stradina: via Tarsia nei pressi della stazione della metro di Montesanto, da qui possiamo notare una delle opere più belle e meglio conservate dell’artista Diego Miedo raffigurante una bambina su un’altalena con un altra figura maschile con una pistola.

street art napoli
DIego Miedo in via Tarsia

Salendo Via Tarsia, la strada diventerà sempre più in salita e sempre più stretta fino a diventare Salita Pontecorvo, dove è presente l’ex Carcere Minorile Filangieri ora centro occupato e ricreativo “Scugnizzo liberato”.

panorama napoli
Panorama dallo Scugnizzo Liberato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

street art napoli
L’Angelo Riabilitato di Zilda a Napoli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questa tappa vi lascerà senza fiato proprio per la visita all’interno di questo ex carcere/scuola ed istituto religioso che oggi è stato trasformato da un gruppo di associazioni e movimenti giovanili in un luogo dove dar spazio alle idee con mostre, concerti, laboratori creativi per bambini, orti sociali ed esperiementi teatrali. Ed in un posto del genere molti street artist non hanno perso l’occasione di lasciare una o più opere allo Scugnizzo Liberato.

Nel cortile interno possiamo notare una grande opera di Ryan Spring Dooley, mentre al primo piano è presente “l’angelo riabilitato” di Zilda ispirato a Jean de Bochere. Ma è sul terrazzo che la magia di questo posto vi conquisterà: non solo l’artista francese Zilda ha decorato l’ex carcere ma anche gli street artist Zolta e Lume con due opere meravigliose.

E con tutta Napoli sullo sfondo, eccola l’ultima opera: “Tu eri l’ineffabile’” ispirata ad un’opera di Jean de Bosschre sempre di Zilda e con questo incantevole panorama la nostra avventura tra la street art finisce qui, almeno per questa tappa.

street art napoli
Tu eri l’ineffabile di Zilda a Napoli

 

Ti sei perso l’ultima puntata della nostra rubrica  di #streetartnapoli clicca qui!

Napoli street art

panorama napoli
Panorama dallo Scugnizzo liberato

 

 

 

 

 

 

Per garantire un migliore funzionamento del sito, utilizziamo cookie di terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi